05/09/12

Sentiero Bonacossa

Se il gruppo delle Maddalene è universalmente conosciuto come il “Lagorai della val di Non”…allora la Translagorai delle Maddalene è il sentiero numerato 133 e intitolato ad Aldo Bonacossa.

E’ un’alta via che inizia a Passo Palade, sfiora la dorsale del monte Luco/Laugenspitz e ridiscende in Trentino verso malga Castrin. Ri-sfiora altre cime, il monte Ometto/Mandelspitz stavolta, arrivando al passo di Brez e avanti ancora…sempre tenendosi fra i 1800 e i 2300 metri di quota.

Arrivati a malga Palù [sotto la Punta di Quaira/Karspitze] si biforca brevemente, giungendo nelle frazioni di Rabbi.
Una trentina di km con diversi bivacchi sul tragitto.
Da fare.


Vi interessa un’ottima cartina della zona, digitale, a costo zero? La trovate su www.maddalene.it

Altre info e l'immagina qua sotto tratte da www.baseitalia.com


3 commenti:

Misty ha detto...

Il link delle Maddalene non va!

ps: noto con piacere che non hai scritto niente circa la contessa Serbelloni Viendalmare (.. la cazadora mata!..)

Bersn ha detto...

Ho visto l'articolo sull'Adige online, aveva tipo 200 commenti...che tipa


Ora aggiusto il link, che casomai è:

www.maddalene.it

francesca/MoscO ha detto...

Celo. Il Bonacossa.

ha dei pezzi veramente belli e alcuni veramente noiosi. La gente incontrata, invece, mi è piaciuta tutta: malga Castrin, l'Angelone del rifugio Maddalene ex Val, il Luis della malga Binasia... un po' meno i gestori di un'altra malga, della quale non faccio il nome. Dove servirebbe un posto tappa, cazzarola, checché ne dica Wikipedia: lì no se dorme! E no se cena.

E i materassini sul tavolaccio della binasia anche, servirebbero. Che sen levadi coi ossi rotti.

Quel che mi chiedo e' come caspita facciano a farla tutta in meno di 5 ore! Inseguiti dall'ors?