22/02/10

Grido di pietra - mah!

Ecco, come promesso qualche post fa, alcune incongruenze che mi fanno dubitare sulla bontà del film.

Werner Herzog, che hai combinato? [soprattutto in confronto alla meticolosità di Fitzcarraldo...]

Eccovi esposta qualche ideuzza.







Donald Sutherland passa TUTTO il tempo in Patagonia, tra ghiacci e slavine, vestito con cappotto, cravatta, sciarpona arancione!!





Il personaggio "Senzadita" di Brad Dourif [grande attore, tra l'altro].

NB: Toblerone rules!!





In una affollata trasmissione televisiva, sarebbero questi tre bacani * a fare il contraddittorio a Martin [Glowacz]?
E poi, a parte la minima credibilità di tre attori vestiti così, parla solo quello più a destra.





Ecco Roccia Hinerkofler fare amicizia con un passerottino. Ceeerto...





Vittorio Mezzogiorno, grande, compianto attore, ma forse nel ruolo di uno che di cognome fa Hinerkofler avrei visto qualcun altro.





La piccozza con la foto di Mae West. Massì: la pianti a 3102 metri, col famoso vento della Patagonia, col ghiaccio, la neve. E lei è lì, come nuova, che aspetta il prossimo che riesce a raggiungere il top della montagna.

Sicuro.






La vecchia india.
[Ma non ci metterei la mano sul fuoco: magari è un uomo].
Non che dica cose sbagliate, anzi. Però è stramba forte :)







* bacan = bifolco


5 commenti:

francesca/MoscO ha detto...

Senza contare un bel po' di retorica montagnina. Pare difficile, molto difficile, non farsene condizionare

Bersn ha detto...

Sarà che il film inizia ad avere i suoi annetti, magari mi è sembrato "strano" anche per quello [abbigliamento, pettinature etc]

marzia ha detto...

esiste un film "di montagna" che un amante della montagna riesce ad apprezzare fino in fondo senza fare critiche tecniche?????

Bersn ha detto...

Giusta osservazione.

La montagna fa sempre discutere, soprattutto se la si ama come facciamo noi [includo me e tutti i lettori di questo piccolo blogghettino nel gruppo degli sfegatati]

Bersn ha detto...

Mi son riguardato la recensione di "La morte sospesa - Touching the Void" ed era decisamente più favorevole di questa.